COS’È IL MELOGRANO

I centri IL MELOGRANO sono sorti per sostenere una nuova cultura della maternità, della paternità, della nascita e della prima infanzia, il riconoscimento del valore sociale della maternità, la promozione del diritto alla salute e all’uguaglianza di dignità delle donne e dei bambini e il rispetto dei bisogni dei protagonisti della nascita secondo le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Nel dare voce, accogliere e condividere tutti i diversi aspetti dell’esperienza di mettere al mondo un figlio, i servizi proposti intendono prendersi cura delle madri in modo particolare, dei padri e dei loro neonati, offrendo ascolto, attenzione, contatto, vicinanza, comprensione, sostegno, aiuto pratico.

principi che da sempre hanno ispirato tutta l’attività sono

  • la non medicalizzazione della nascita e la valorizzazione della gravidanza, del parto e dell’allattamento come momenti della vita affettiva e sessuale della donna
  • il principio di non delega nella gestione del soddisfacimento dei propri bisogni
  • la dimensione collettiva come spazio di confronto, socializzazione e condivisione delle esperienze
  • la relazione di cura che non è dedizione o vocazione né attività terapeutica, ma arte della maieutica, ovvero la capacità di sostenere in ognuno il processo di consapevolezza e il riconoscimento delle proprie potenzialità e risorse

Tutti i centri si riconoscono in tali principi, declinandoli secondo peculiarità che fanno del Melograno un’associazione composita per ricchezze e competenze, tanto da essere diventata per gli Enti Istituzionali un’importante risorsa per progettare interventi innovativi di accompagnamento e sostegno nel periodo perinatale.

Ciascuna sede, infatti, oltre alle attività rivolte alle socie e ai soci svolge un lavoro rilevante di collaborazione con i servizi pubblici, sociali, sanitari e educativi presenti sul territorio al fine di sostenere i diritti fondamentali dei soggetti della nascita

  • il diritto di ogni bambino a nascere e crescere in un ambiente che rispetti i suoi particolari bisogni
  • il diritto della donna a vivere la propria scelta di maternità in piena consapevolezza e libertà, nel rispetto della propria cultura e della propria individualità
  • il diritto a un parto che assecondi i ritmi naturali del corpo e alla presenza di persone amiche in un ambiente accogliente e intimo
  • il diritto alla vicinanza e alla conoscenza tra madre e figlio nell’immediato dopo-parto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...